28 Novembre 2022

ACMILANINSIDE

DENTRO AL MONDO ROSSONERO

Milan-Inter 3-2: le pagelle

Il diavolo si infiamma nel pomeriggio del derby vincendo per 3-2 contro l’Inter. Partita ad altissima intensità, che lascia fino alla fine i tifosi col cuore in gola. Ecco le pagelle del match:

Maignan 8– Provvidenziale! Dopo il 3° goal il Milan cala di intensità e concentrazione ma non il 16 rossonero. “Iron Mike” gestisce la difesa, comunica con i suoi e chiede sempre massima attenzione. Nel secondo tempo si esalta prima con due parate su Dzeko e poi con un super intervento con la mano di richiamo su un tiro di Chalanoglu dalla distanza negando al 20 nerazzurro il goal del pareggio.

Calabria 5.5– Partita difficile e molto tattica, Davide è sempre ben posizionato in campo mantenendo un certo equilibrio difensivo ma non riesce a contenere al meglio Darmian: si fa inbucare dall’esterno nerazzurro in occasione del goal del 3-2 che verrà siglato da Dzeko. Nel complesso un’ottima prestazione.

Tomori 6– Cerca più volte di anticipare la coppia d’attacco argentina con la sua arma migliore: la velocità ma non sempre gli riesce al meglio. Fik è provvidenziale nelle chiusure e nel modo in cui interpreta il suo ruolo.

Kalulu 6– dinamico, veloce e sempre lucido ma la sua prestazione viene macchiata da un errore in occasione del vantaggio nerazzurro non riuscendo a contenere Lautaro.

Theo 6– Sulla fascia è straripante, con la sua velocità riesce ad annullare Dumfries. Come chiesto da Pioli, il terzino rossonero taglia più volte in mezzo al campo per creare superiorità numerica. Al 9′ minuto del primo tempo prenderà un giallo ingenuo su provocazione di Dumfries.

Tonali 6.5– Si destreggia come un veterano sulla catena di sinistra. Il tecnico rossonero gli chiede di abbassarsi per permettere a Theo di inserirsi con più facilità. Recupera palloni insidiosi in fase difensiva da vero numero 8. Sarà lui a regalare a Leao l’assist del momentaneo 1-1.

Bennacer 6- La fisicità non è il suo forte ma in mezzo al campo ci mette qualità. Detta i tempi di gioco non sentendo la pressione dei centrocampisti dell’Inter.

Messias 6– Partita di sacrificio di Junior Messias che crea superiorità numerica sulla fascia con un paio di dribbling ed è sempre posizionato correttamente all’interno del campo non permettendo a Darmian di sfruttare a tutto campo la fascia sinistra. Si riscatta al meglio dopo la prestazione opaca a Reggio Emilia.

De Ketelaere 6– Il giovane talento belga ha l’arduo compito di muoversi fra le linee di passaggio per bloccare Brozovic durante la costruzione. Il 90 rossonero si muove con eleganza e al minuto 39′ con un guizzo sulla trequarti regala al Milan una punizione importantissima.

Leao 8.5– Straripante! Sinistro, destro, al portoghese non importa e incanta San Siro in qualsiasi modo. Quando Rafa è in giornata è imprendibile e oggi Skriniar non è riuscito a fermare l’incontenibile 17 rossonero. Sigla il goal del pareggio con un sinistro piazzato, che Handanovic può solo toccare e dopo con un guizzo da vero Golden Boy in area di rigore gela l’estremo difensore nerazzurro. Regala, inoltre, l’assist a Giroud in occasione del 2-1. Ennesimo Record per l’esterno portoghese che trova la sua prima doppietta nel Derby.

Giroud 8- Dopo l’entusiasmo alle stelle per la doppietta nel Derby di febbraio, Oliviero “Lo Sparviero” regala un’altra gioia ai tifosi rossoneri siglando il goal del vantaggio per 2-1 completando la rimonta. Sa soffrire con la squadra e sa quando abbassarsi per lottare. Regala di tacco l’assist del 3-1 a Rafael Leao. Il bomber francese è un vero rapace d’area e mette sempre in allerta la difesa dell’Inter.

DIAZ, KJAER, ORIGI, POBEGA, SALEMAEKERS 6– Entrano nel secondo tempo, quando il Milan è in difficoltà col compito di mantenere il risultato fermo sul 3-2 riuscendoci ampiamente.

Il derby quindi finisce 3-2 e si tinge di rossonero, una vittoria di sacrificio e di carisma ma soprattutto una vittoria di un grande gruppo che non molla mai.

Facebook0
Facebook
4
Instagram