Pioli:”Vogliamo giocare per vincere. Il sorteggio Champions sarà complicato. Su Taremi e Krunic…”

L’allenatore del Milan Stefano Pioli ha parlato nella consueta conferenza stampa prepartita, alla vigilia del prossimo match che vedrà i rossoneri impegnati in trasferta a Roma, contro i giallorossi di Mourinho. Queste le sue parole:

E’ la partita spartiacque tra l’estate e la stagione?

Ogni partita deve essere la partita della svolta. Noi siamo il Milan e vogliamo giocare per vincere. La Roma è forte, ha un solo punto ma ha avuto numeri importanti nelle prime due partite. Vogliamo dare continuità alle prime due vittorie”. 

Che Milan ti aspetti domani?

Noi vogliamo giocare un certo di tipo di calcio sempre, sono gli avversari che cambiano. Noi vogliamo giocare il nostro calcio, cercando di limare al massimo gli errori. Dovremo essere attenti e precisi, dovremo fare la partita e non subirla”. 

C’è qualcosa che ti piace nelle altre squadre?

Ho guardato solo le nostre avversarie finora, poi nella pausa vedrò le altre. Io sono concentrato solo sulla partita di domani”. 

Lukaku alla Roma complica la trasferta di domani?

A livello di ambiente poco perchè la Roma fa sold out da tante partite. Noi lavoriamo per giocare certe partite in certi stadi. Certe cose non ci spaventano, ma ci stimolano”. 

Domani non ci sarà Dybala…

Con o senza Dybala e Lukaku la Roma è forte, organizzata, molto fisica, pericolosa, che concede poco, forte sulle palle inattive. Dobbiamo essere preparati”.

Lukaku cosa porta alla Roma? 

E’ un acquisto importante sulla carta, poi vedremo cosa dirà il campo”. 

Si aspettava questo impatto dei nuovi?

Abbiamo lavorato tanto insieme per prepararci al meglio. Ho insistito sempre una certa idea di gioco e ho dato continuità a certe scelte di campo. Parliamo di giocatori importanti, sono forti e intelligenti. E’ tutto il sistema che sta funzionando, anche se ci sono ancora tante cose da migliorare”. 

Un anno fa c’è stato il closing con RedBird…

Cardinale ha grande carisma e personalità. Vuole far crescere tutto il Milan, questo entusiasmo è uno stimolo anche per noi”. 

C’è stato un miglioramento nell’organizzazione difensiva?

Con il Torino siamo stati più compatti. Domani affrontiamo un avversario diverso, dovremo essere bravi a leggere le situazioni. Ci siamo preparati al meglio per affrontare un avversario pericoloso”. 

Giocate prima degli altri. E’ un problema?

No, per come vedo i miei. Preferisco giocare in anticipo piuttosto che in posticipo. La squadra sta bene di gambe e di testa”.

Come affronterete la Roma?

Sono cambiate tante cose rispetto alla partita dell’anno scorso. Le posizioni che andremo a prendere in possesso sono determinate dallo spazio che ci lasceranno. Senza palla l’idea è di essere aggressivi, ma bisogna essere attenti”.

C’è una trattativa per Taremi. Che sensazioni ha?

Ho dei dirigenti talmente capaci che tra ieri e oggi non li ho sentiti, perché sanno che sto preparando la partita. Non so cosa stanno facendo. Oggi non m’interessa, domani sera sì. Sono molto contento e soddisfatto della squadra che ho. Domani sera vedremo”.

Krunic ha avuto diverse richieste…

Per me è un titolare del Milan. Non ho mai avuto altri pensieri”. 

Pulisic può fare il falso nove?

Tutto è possibile nel calcio, quando ci sono due fattori essenziali, cioè la qualità dei giocatori e la loro voglia di mettersi a disposizione. In questo momento credo sia importante dare certezze alla squadra. Abbiamo cambiato tanto, tra cessioni e acquisti abbiamo cambiato quasi una rosa”. 

Juric ha detto che è rimasto sorpreso dalla fisicità del Milan…

Nel calcio moderno qualità e gamba fanno la differenza”.

Loftus-Cheek quanti gol può fare?

Mi auguro che possa farne tanti. Lui ha le qualità per essere un giocatore determinante anche in fase offensiva”

Come procede l’inserimento di Musah, Chukwueze e Okafor?

Stanno lavorando bene. Okafor arriva da un infortunio, forse è quello più indietro, ma sta migliorando. Anche Musah e Chukwueze hanno avuto un’estate particolare, non hanno fatto amichevoli, ma stanno bene e sono pronti per giocare anche dal primo minuto”.

Cosa ci dice dei sorteggi di Champions?

“Saremo in aereo durante il sorteggio, speriamo che il comandante ci dia notizie… L’anno scorso abbiamo fatto una grandissima Champions. Vogliamo affrontare la Champions di quest’anno con grande motivazione ed entusiasmo. Essere in terza fascia probabilmente ci vedrà in un girone complicato, ma è normale. Non si ottiene sempre cosa si desidera, ma quello per cui vuoi lottare. Ho imparato che non bisogna mai perdere fiducia nei giocatori; essere positivi, flessibili, capire come aiutare la squadra nei momenti difficili, può essere di buon aiuto per dare una via alla squadra”.

C’è un urto emotivo della partita di domani?
Calma e lucidità servono sempre, se accompagnate da determinazione e attenzione”.

Cosa si aspetta dalla partita di domani?
“Avere calma e lucidità. Non dobbiamo smettere di guardare avanti, di trovare zone di campo in cui trovare superiorità numerica”.

LEGGI ANCHE Champions League: le regole del sorteggio della fase a gironi

About the Author: Giuseppe Di Monte

Published On: 31 Agosto 2023Tags: , , , , , , ,
Total Views: 25Daily Views: 1

Condividi sui social !

Seguici su Facebook

Fonte:acmilaninside.com

Collabora con noi

Scrivere è tua passione o hai esperienza nei social media ? Contattaci !

Seleziona ruolo di interesse *