Fonte:acmilan.com

Pedullà su De Ketelaere “L’Atalanta la scelta migliore”

Pedullà su De Ketelaere “L’Atalanta la scelta migliore”, questo l’estratto del suo noto editoriale a Sportitalia. Parla a tutto tondo riguardo la situazione del belga, soprattutto su quello che è stato. Sicuramente i margini per rinascere con Pioli ed il Milan, all’inizio di questo nuova stagione calcistica erano molto limitati. L’anno scorso le occasioni che ha avuto per potersi risollevare, sono state pochissime. Forse gestione sbagliata o scelte sbagliate, ma ciò che è certo è il talento. Si è trovato a dover fare i conti con la pressione di un ambiente Milan cosi importante, non abituato a questi palcoscenici.

Fonte:acmilan.com
Fonte:acmilan.com

Il tempo di ambientamento era necessario, ma alle prime difficoltà, il rapporto si è un po’ incrinato, fino a diventare quasi irreversibile, qualora fosse rimasto ai rossoneri. Perciò Pedullà su De Ketelaere “L’Atalanta la scelta migliore”, conferma che il tutto. Queste le sue parole complete, nelle quali fa un’analisi approfondita della condizione.

Parole e analisi

Charles De Ketelaere ha fatto la scelta migliore. Restare in Serie A, dando la precedenza a Gian Piero Gasperini noto allenatore molto abile nel restauro di presunti “capolavori” lasciati in soffitta. Ovviamente non ci facciamo condizionare dall’esordio con gol di CDK in casa del Sassuolo. Il discorso è molto più semplice. Sarebbe stato da folli giudicare De Ketelaere per un campionato che l’ha visto quasi sempre ai margini. Dopo le prime partite che non hanno dato soddisfazione. Il punto è stato proprio quello: Pioli ha deciso strada facendo di non insistere più e il feeling con Charles è stato praticamente inesistente. CDK ha fatto bene a pensare che con il suo primo allenatore non ci sarebbero stati più margini per ripartire. Restare in rossonero in questa sessione di mercato avrebbe avuto il significato di chiedere poi la cessione a gennaio per assenza di visibilità. Meglio andar via da subito, meglio restare in Italia, meglio non tornare in Belgio oppure andare in Olanda per riavvicinarsi a casa. L’Atalanta è una chiave intrigante e la pista migliore: Gasperini gli ha subito trasmesso fiducia, regalandogli qualche sorriso di solidarietà dopo una stagione complicata. E lo ha messo al centro del villaggio, della serie “sei titolare, prenditi le responsabilità ma non sentirti responsabilizzato al punto da essere ossessionato”. L’ossessione di commettere un errore perché divorato dalla pressione. Non sappiamo se il Milan vivrà questa storia eventualmente come un rimpianto. Però ha messo un riscatto alto e in ogni caso non farebbe un bagno rispetto a quanto investito nell’estate 2022. Con l’aria che tira è già una cosa buona e giusta

LEGGI ANCHE: Pioli: “Abbiamo qualche soluzione in più in fase offensiva”

About the Author: Francesco Fredianelli

Total Views: 24Daily Views: 1

Condividi sui social !

Seguici su Facebook

Fonte:acmilaninside.com

Collabora con noi

Scrivere è tua passione o hai esperienza nei social media ? Contattaci !

Seleziona ruolo di interesse *