Stadio

Architetto Boeri sulla questione stadio: “C’è stata una levata di scudi un po’ pregiudiziale”

L’edizione odierna del Corriere della Sera titola  “Lo stadio-bosco e il nuovo Meazza. Il progetto mai visto bocciato in culla” e riporta l’intervista esclusiva dell’archistar Stefano Boeri.

che aveva avanzato due proposte per il nuovo stadio. La prima era quella dell’impianto-bosco a La Maura, la seconda era quella della riqualificazione di San Siro.

Ecco le parole dell’architetto in seguito alle critiche piovute in merito alla zona:

“C’è stata una levata di scudi un po’ pregiudiziale ma credo che la nostra proposta fosse valida dal punto ambientale e urbanistico: il progetto riguardava solo la parte Nord de La Maura, già destinata ad attrezzature sportive, e coinvolgeva il Meazza”.

“ll progetto dal punto di vista ambientale rispondeva a un criterio di totale compensazione, ma in più regalava due nuovi parchi alla città. Non uno, due parchi con due stadi che diventavano nuovi e con due squadre che rimanendo a San Siro non dovevano neanche cambiare il brand. Inoltre, evitando la demolizione del Meazza, che dubito possa vivere senza calcio, si sarebbe evitato un enorme danno ambientale”.

Ti può interessare anche: Progetto Stadio, Fontana: “La cosa è messa bene”

About the Author: Eleonora Valtorta

Published On: 16 Settembre 2023Tags: , , , , , , ,
Total Views: 22Daily Views: 1

Condividi sui social !

Seguici su Facebook

Fonte:acmilaninside.com

Collabora con noi

Scrivere è tua passione o hai esperienza nei social media ? Contattaci !

Seleziona ruolo di interesse *