26 Giugno 2022

ACMILANINSIDE

DENTRO AL MONDO ROSSONERO

Milan, ai posteri ardua sentenza

Si sta per entrare nel vivo del calciomercato estivo, ed il Milan deve ancora chiudere per il suo primo colpo estivo, nonostante i continui rumors. Sarà colpa della dirigenza o della nuova proprietà?

In Italia si è soliti mettere pressione a qualsiasi cosa, sopratutto nel mondo del calcio. Lo si fa coi giovani talenti, figuriamoci quando si parla di entità ancora più grandi come i club.

Il Milan, campione d’Italia, ha fatto della lungimiranza e della progettazione il suo punto di forza, eppure oggi c’è ancora gente che si ostina a muovere critiche nei confronti dell’operato di Maldini e Massara, i veri artefici della rinascita rossonera insieme a Gazidis. I due dirigenti del diavolo, in questo momento in vacanza insieme ad Ibiza, devono ancora firmare i loro prolungamenti di contratto col Milan (che sembrano essere comunque imminenti), ma nonostante questo lavorano in sordina per il futuro del club rossonero, come dimostrano le conferme di Florenzi e Messias raggiunte dopo la chiusure delle trattative, rispettivamente, con Roma e Crotone.

Ai posteri ardua sentenza dunque. Sul Milan di due stagioni fa nessuno avrebbe scommesso una lira, ma oggi ha stupito tutti, tornando dove gli compete. Sanches e Botman sfumeranno perchè il PSG soddisferà le richieste economiche del Lille? Bene, il Milan, e Maldini, non corre dieto a nessuno, e così come si è trovata una validissima alternativa a Donnarumma in passato, la dirigenza rossonera sarà in grado di trovare valide alternative anche ai due giocatori dei les dogues sul mercato.

Lavoro e progettazione, nulla più, per un Milan che potrà continuare a dire la sua anche in futuro.

Facebook
Instagram