28 Novembre 2022

ACMILANINSIDE

DENTRO AL MONDO ROSSONERO

Milan-Juventus Femminile 4-3: analisi e pagelle del match

Grandissima vittoria delle rossonere che si portano a casa il primo big match stagionale. Il 4-3 è un risultato a tratti bugiardo, che non rispecchia il dominio delle ragazze di Ganz.

Parte benissimo il Milan con 3 conclusioni nei primi 8 minuti e il pallino del gioco in mano; dopodiché esce sempre di più la Juventus con Caruso che al 17′ spreca una clamorosa occasione. L’altra colossale occasione capita alle rossonere al 22′ con Dubcova che viene disturbata sul più bello da Gama.

In 8 minuti però succede letteralmente di tutto: al 24′ passa in vantaggio il Milan con Asllani che, servita da Piemonte, buca Aprile e fa 1-0; ma la svedese è scatenata e 50 secondi dopo firma la sua doppietta! Al 28′ Cantore sfiora il 2-1, che arriva poi al 31′ con Bonfantini che, sfruttando l’uscita a vuoto di Giuliani, con un supergol accorcia le distanze. Appena 1 minuto dopo però Piemonte ruggisce, gelando le bianconere: partita sul filo del fuorigioco Martina buca Aprile e segna il 3-1. Al 35′ Rosucci va vicinissima al 3-2, ma fortunatamente per le rossonere non concretizza.

Nel secondo tempo parte molto forte la Juventus che, complice anche un incertezza di Giuliani, sfiorano nuovamente il gol che avrebbe riaperto la partita. Ma nel momento perfetto ecco che Mesjasz decide di azzannare la Juventus: al 62′ da calcio d’angolo, Adami fa la sponda per la polacca che, approfittando della dormita difensiva delle bianconere, punisce con un gol da bomber vero e fissa il risultato sul 4-1.

Da lì in poi il Milan si schiaccia e Giuliani rimette in partita la Juventus: al 70′ la numero 1 rossonera devia malamente una palla pericolosa e, invece di mandarla in corner con il pugno, la smanaccia facendola rientrare in gioco; a quel punto Girelli, appena entrata, da pochi centimetri può insaccare e fare 4-2.

Al 80′ e al 81′ doppio palo, rispettivamente prima colpito da Adami (incrocio pieno) e poi, nel ribaltamento di fronte, colpito da Boattin. A tempo scaduto arriva il 4-3 delle bianconere, nuovamente con Girelli: Bergamaschi, probabilmente esausta, si lascia scappare la bomber juventina che al 95′ insacca, ma la partita finisce pochi secondi dopo.

DI seguito le pagelle delle rossonere:

Giuliani 4,5: Dispiace dare questo voto, ma è grazie ai suoi errori se la Juventus è rientrata in partita; due buone parate in momenti importanti, ma i 2 errori (gravissimi per una come lei) pesano tantissimo e, fortunatamente, non sono costati il risultato, Quando affronta la Juventus sembra bloccata. Forza Laura, riscattati subito!

Arnadottir 6: Prende un giallo nel primo tempo, ma in generale chiude bene ogni spazio in entrambe le frazioni; brava Gudny!

Fusetti 7: I 3 gol subiti possono far storcere il naso, ma oggi Laura è stata insormontabile. Una partita superlativa la sua;

Mesjasz 7: Effettua un’ottima partita in difesa ma con il gol realizzato la sua diventa una super prestazione;

Soffia 6,5: Inizialmente timida si scioglie sempre di più giocando una discreta partita, servendo anche l’assist per il raddoppio di Asllani (Thrige 6 dal 58′: entra bene e contribuisce in entrambe le fasi);

Grimshaw 6: Partita di sacrificio quella di Christy che si vede meno in fase offensiva, ma fa un ottimo lavoro in fase di copertura;

Adami 6,5: Anche la sua è una partita di sacrificio e di pulizia nell’amministrare il centrocampo; inoltre serve anche l’assist a Mesjasz per il gol del 4-1;

Dubcova 6,5: Ottima partita di Kamila che si propone molto davanti e crea costanti pericoli;

Bergamaschi 6: La capitana rossonera effettua una partita più che sufficiente fino al 95′ quando, probabilmente esausta, si perde Girelli e regala il gol a quest’ultima;

Piemonte 7: Ganz la schiera dal primo minuto e ritrova il gol, il primo in questo campionato; in generale effettua una grandissima partita, dominando fisicamente in ogni zona offensiva (Tucceri Cimini SV dal 84′);

MVP Asllani 7,5: Sicuramente è lei l’MVP del match: una doppietta stellare in 50 secondi che manda la Juventus fuori giri, condita da una prestazione di qualità che mostra quanto sia determinante una fuoriclasse del suo calibro (Thomas 5,5 dal 73′: gioca 22 minuti ma non riesce ad essere pericolosa, nonostante i tanti spazi da poter attaccare);

All. Ganz 8: Il mister dà fiducia alla coppia Piemonte-Asllani e viene premiato con 3 gol; il pressing del primo tempo mette in costante difficoltà la Juventus e sicuramente la partita è stata preparata nel migliore dei modi.

Facebook0
Facebook
4
Instagram