30 Novembre 2022

ACMILANINSIDE

DENTRO AL MONDO ROSSONERO

Gerry se ci sei batti un colpo

E’ passato un mese ormai dalla vittoria dello Scudetto, dalla grande festa a Casa Milan con una moltitudine di gente al seguito del pullman scoperto che attraversava la città inondata dai colori rossoneri. Un campionato vinto con sofferenza, con idee e con il gioco. E’ passato un mese dalla grande gioia che ha riportato il Diavolo in Paradiso dopo undici lunghi anni di astinenza.

Tra la grande folla presente alla festa c’era anche il nuovo presidente del Milan, Gerry Cardinale. Mimetizzato tra i tifosi come una persona qualsiasi, munito di sciarpa e con un sorriso a trentadue denti. Pochi giorni dopo avvenne l’acquisto del club e la lunga chiacchierata con Paolo Maldini che sembrava aver messo tutto in ordine.

Ora però a distanza di un mese da quel momento sembra che le acque siano ancora troppo ferme. Voci di corridoio parlano di un Cardinale che dagli Usa cerca partener per aumentare i fondi rossoneri e nel frattempo abbia stanziato un budget di mercato che si aggira intorno ai 50mln di euro. Un gruzzoletto troppo modesto per la squadra campione d’Italia che avrebbe dovuto vivere un’estate idilliaca fatta di gioie ed acquisti spumeggianti. Magari sono solo notizie dei giornali mirate a destabilizzare l’ambiente, ma in questi casi non sarebbe male riceve un po’ di entusiasmo anche da parte della stessa società.

Invece per ora tutto tace, i rinnovi di Maldini e Massara sono ancora in standby, anche se da giorni sentiamo dire che è questione di dettagli e che le firme sono vicine. Ma come diceva San Tommaso, vedere per credere e finché non vedremo nero su bianco, resterà sempre il dubbio e la paura di un non possibile prolungamento contrattuale.

Nel frattempo il mercato sembra essere sfuggito di mano, forse anche a causa dell’instabilità dirigenziale e di una cessione societaria che sarebbe dovuta avvenire in qualsiasi momento meno che a ridosso della campagna estiva. I guru del mercato parlando di un allontanamento di Botman e del sorpasso del Psg su Renato Sanches, due obbiettivi da tempo dichiarati dalla dirigenza rossonera, che a questo punto potrebbe veder andare in fumo mesi di lavoro. Come nella scorsa estate assistiamo ad una squadra che dovrebbe smantellare ed invece acquista ed un’altra con i conti quasi ottimali che invece non si sposta dai soliti parametri. Poi chiaramente i cavalli vincenti si vedono al traguardo ed in questa stagione siamo stati davvero molto fieri del nostro operato.

Pensavamo di poter vivere mesi di spiaggia, mare e mojitos molto più sereni e divertenti ed invece ci troviamo con il groppo in gola nella speranza di vedere la riconferma di Maldini e qualche colpo proveniente dal mercato. Servirebbe magari anche la parola del nuovo presidente per tranquillizzare tutti e calmare le acque. Gerry se ci sei batti un colpo.

Facebook0
Facebook
4
Instagram