26 Giugno 2022

ACMILANINSIDE

DENTRO AL MONDO ROSSONERO

ESCLUSIVA MI, Massimo Donati: “Le probabilità del Milan, di vincere il campionato, sono uguali alle altre squadre che stanno lottando per il titolo perché alla fine mancano poche partite”

La Redazione di ACMilanInside ha avuto il piacere di intervistare in esclusiva l’ex centrocampista di Milan, Atalanta, Celtic Glasgow, Bari, Massimo Donati. Ecco le sue dichiarazioni:

Sul mancato rinnovo di Kessie:

“Il Milan segue una politica chiara da qualche anno e credo che sia anche giusto perché alla fine i conti devono tornare sempre, indebitarsi per cercare di fare follie non ha senso, i casi Donnarumma e Calhanoglu lo dimostrano, è stata mantenuta una linea e questa scelta alla fine è stata anche premiata perchè Maignan sta facendo grandissime cose, Brahim Diaz in quella posizione alterna buonissime partite e altre meno ma alla fine il Milan è in alto quindi vuol dire che il lavoro è stato fatto bene, è normale che Kessie per questa squadra è un giocatore importante ma deve adattarsi anche lui alle esigenze della società altrimenti il Milan si farà trovare pronto nel trovare un sostituto adeguato”.

Dopo la vittoria di Napoli quante probabilità ha il Milan di vincere il campionato:

“Le probabilità del Milan sono uguali alle altre squadre che stanno lottando per il titolo perché alla fine mancano poche partite, i rossoneri hanno dimostrato di essere una squadra unita, compatta, che gioca un bel calcio, ha un bel gruppo che fa la differenza ma adesso bisognerà vedere chi riuscirà a tenere questa continuità per le dieci partite che mancano alla fine della stagione. Il Milan con le grandi ha fatto tanti punti, con le ‘piccole’ ha avuto qualche passo falso ma per quanto riguarda le percentualità è difficile dirlo perché tutte più o meno sono nella stessa situazione”.

Qual’è il giocatore di questo Milan che la convince di più:

“Di giocatori del Milan che mi convincono di più c’è ne sono tanti, è difficile dirne uno perché è il gruppo di questa rosa che fa la differenza e Pioli è stato bravissimo nel valorizzare tutti i giocatori a sua disposizione, poi è normale che all’interno di ogni squadra c’è qualche giocatore che emerge un pò di più rispetto a qualche altro. Posso dire Theo Hernandez, Maignan, Leao ma, ripeto, la forza di questa squadra è il gruppo”.

Come giudica la stagione di Tonali e se si aspettava questa sua evoluzione rispetto alla scorsa stagione:

“Ecco, collegandomi alla domanda precedente, se devo dirne uno di giocatore che mi ha più convinto, dico proprio Tonali, perché ha avuto una crescita esponenziale dall’anno scorso quando non sembrava un giocatore da Milan, nonostante le qualità fossero ben visibili da parte di tutti ma è cresciuto molto mentalmente a livello di leadership all’interno della squadra è ormai, i rossoneri, non possono fare a meno di un giocatore con le sue caratteristiche fisiche e mentali”.

La redazione di ACMilanInside ringrazia Massimo Donati per il tempo che ci ha concesso per questa intervista.

Facebook
Instagram