28 Novembre 2022

ACMILANINSIDE

DENTRO AL MONDO ROSSONERO

Esclusiva MI – Gene Gnocchi: “Champions? Il Milan ha le carte in regola per passare il girone. Pioli si è rivelato un top e se mi chiamasse il Milan…”

La redazione di AcMilanInside ha avuto l’onore ed il piacere di intervistare in esclusiva Gene Gnocchi, grande tifoso rossonero e volto noto della Tv italiana. Ecco le sue dichiarazioni:

Lei è nato in Emilia-Romagna proprio come Stefano Pioli. Come valuta l’operato del mister? Ha qualche consiglio che vorrebbe darle? Pioli lo conosco da moltissimo tempo, siamo amici ed ho anche giocato a calcio contro i suoi fratelli. Mi sono allenato con Pioli quando lui era a Piacenza. Io davo i palloni a Moscardelli. Negli anni ha fatto un salto di qualità incredibile. Ho sempre pensato che fosse un ottimo allenatore, ma ora si è rivelato un top nel suo mestiere. Il Milan è una squadra che gioca bene ma allo stesso tempo è molto giovane. Questo aumenta il valore del lavoro del Mister.

Stiamo assistendo ad un campionato molto combattuto. Si aspettava l’exploit del Napoli e soprattutto le difficoltà della Juventus? Sinceramente non mi aspettavo le difficoltà della Juve. È una squadra che dà l’impressione di non essere allenata. È legata più all’andamento dei singoli che ad un gioco corale. Per quel che riguarda il Napoli invece, devo dire che un po’ me lo aspettavo. Conosco personalmente Spalletti ed il suo storico parla di partenze sempre ottimali. Ha avuto il grande merito di dare la sua impronta ed ha trovato in Lobotka un valore aggiunto che fa girare l’intera squadra.

Sabato affronteremo il Monza di Berlusconi, che lei conosce molto bene. Che gara si aspetta? Mi aspetto una gara non facile. Nonostante la sconfitta contro l’Empoli credo sia una squadra combattiva. L’assenza di Rovella magari peserà, ma senza dubbio daranno filo da torcere al Diavolo.

Crede nella possibilità di conquistare la Seconda Stella? Certamente sì, dato che il Milan nonostante le tante assenze è a soli tre punti dalla vetta. Credo che la sosta per il Mondiale farà sì che vedremo due campionati in uno.

Cosa si aspetta dalla Champions League? I prossimi incontri saranno contro Dinamo Zagabria e Salisburgo. Vede possibilità per il passaggio del turno? I rossoneri fino ad ora non hanno brillato in Champions. Non saranno due gare facili, ma sono fiducioso perché credo che il Milan abbia le carte in regola per accedere alla fase successiva.

Parlando di campo, lei ha avuto anche un passato da calciatore, prima nell’Alessandria in C e poi a livello dilettantistico. Per un periodo fu anche un tesserato del Parma, pur non disputando nessuna gara ufficiale. Abbiamo potuto apprezzare la sua tecnica nei Derby del Cuore. Se ora la chiamasse il Milan, in che ruolo si vedrebbe? Bella domanda. Se attualmente mi chiamasse il Milan, mi vedrei nella posizione di Bennacer anche se il mio ruolo naturale è trequartista, quindi al posto di Brahim Diaz o De Ketelaere. Il mio sogno è sempre stato quello di emulare Gianni Rivera, idolo indiscusso.

La redazione di ACMilanInside ringrazia il signor Gene Gnocchi per il tempo che ci ha concesso e gli augura il meglio per i suoi progetti futuri.

Facebook0
Facebook
4
Instagram